• Home »
  • »
  • Buon compleanno al Circolo e Oratorio Anspi “L’Astrolabio”

Buon compleanno al Circolo e Oratorio Anspi “L’Astrolabio”

In occasione del suo compleanno, l’ Oratorio e Circolo Anspi “L’Astrolabio” traccia un bilancio dei primi cinque anni di attività

Il 10 gennaio del 2010 apriva per la prima volta l’ Oratorio e Circolo Anspi “L’Astrolabio” della parrocchia di San Giovanni Apostolo in Ponte d’Oddi. Un crescendo di servizi e di numeri che in cinque anni hanno portato “L’Astrolabio” a diventare un punto di riferimento per tutta la comunità parrocchiale ma anche per tutti i residenti nei quartieri di Ponte d’Oddi e Montegrillo. Partito come un semplice dopo scuola, con pochi laboratori per i bambini del catechismo, l’oratorio arriva a strutturarsi in un vero e proprio progetto educativo che ha al suo attivo una mensa (inaugurata quest’anno), tanti momenti ludico-ricreativi e laboratori musicali e sportivi.  Una struttura aperta dal lunedì al venerdì più due sabati mattina al mese per venire incontro alle esigenze delle famiglie che, in un periodo di crisi economica come quello attuale, sono sempre più alla ricerca di luoghi “sani” dove poter far crescere i loro figli.

I NUMERI: “L’Astrolabio” inizia il suo cammino con un gruppo ristretto di bambini il cui numero è cresciuto nel tempo grazie anche alla “pubblicità” positiva del Gr.est (Gruppo estivo) – appuntamento fisso dell’oratorio di Ponte d’Oddi dal 2006 – e del Centro Estivo, attivo dal 2012 per tutta l’estate. Nell’anno pastorale in corso, iniziato ad ottobre, il numero dei bambini in età 6-13 anni, che usufruiscono dei servizio offerti da “L’Astrolabio” è di oltre 150 unità. Tutti i giorni è attivo il servizio mensa, a cui partecipano in media 20-25 bambini al giorno alle volte accompagnati anche dai loro genitori, visto che il servizio è aperto a tutti i soci del circolo quindi anche giovani e adulti. La settimana è scandita da tanti appuntamenti fissi: oltre alla mensa, il servizio di aiuto compiti specifico per elementari e medie – gestito da una equipe di 15 giovani universitari e che vede la partecipazione giornaliera di 35 bambini su un totale di 90 unità –  il “Creattivilab” (laboratorio creativo), il laboratorio di Hip-Hop street dance, il corso di chitarra e il “Ludox” appuntamento di gioco per i ragazzi delle superiori e i giovani universitari. Particolare l’attenzione che l’oratorio ha dato allo sport con i numerosi laboratori sportivi a cui prendono parte circa 100 tra bambini e ragazzi. Dal corso di judo (per elementari e medie), al dodgeball (momento specifico per i ragazzi delle medie), dalla ginnastica ritmica per le bambine dai 4 ai 7 anni (con “Giovani farfalle”) al corso di ballo di swing per giovani e adulti. Tre, infine, le squadre de “L’Astrolabio” (due maschili e una femminile) che partecipano al torneo diocesano di calcio a 5  “Oratorio League”. Un’altra novità di quest’anno è l’apertura del sabato mattina con “A tutto Don Bosco”. Nei due weekend di chiusura della scuola elementare di Montegrillo (con cui c’è una costante collaborazione), l’oratorio accoglie i bambini che non hanno lezione con una mattinata di giochi, attività e gite volte anche alla conoscenza del quartiere”.

LA GIORNATA TIPO: Tutto questo si regge solo grazie all’importante servizio dell’intera comunità che ogni giorno si impegna all’interno dell’oratorio al fine di accogliere i bambini dal pranzo fino all’orario di chiusura. Sono circa 80 i volontari che dal servizio navetta alla mensa, passando per l’aiuto compiti e la merenda fino ad arrivare ai laboratori, ruotano attorno a “L’Astrolabio”. A coordinare il lavoro dei tanti volenterosi è Diego Buratta, il referente dell’oratorio che, grazie alla collaborazione di una equipe di cinque persone, riesce a progettare e programmare l’intero anno oratoriale e le molteplici iniziative e manifestazioni che ruotano attorno al Circolo. E’ proprio Diego a spiegare come si svolge una giornata tipo all’oratorio: “Il pomeriggio a ‘L’Astrolabio’ inizia con il servizio navetta. Con il pulmino dell’oratorio, a turno io ed altri ragazzi, andiamo a prendere direttamente a scuola i bambini per portarli a pranzo nelle sale della parrocchia di San Giovanni Apostolo in Ponte d’Oddi dove è allestita una vera e propria mensa. Al nostro arrivo è già pronto il pranzo (fornito dalla Sedi Srl) durante il quale i bambini sono coinvolti in prima persona nello sparecchiamento e nella pulizia delle sale. Ci teniamo molto a questo loro impegno perché anche questo è educare al rispetto degli ambienti altrui. Dopo pranzo, prima dell’inizio dei compiti, i bambini possono svagarsi un po’ nella sala ludica con giochi da tavola e biliardino, oppure all’ “Astrocinema” dove ogni giorno c’è un film di animazione diverso.  Alle 15 però iniziano i compiti a cui segue la merenda e subito dopo il laboratorio del giorno”.

I VOLONTARI: Dietro al funzionamento di questa macchina di solidarietà è vitale l’attività dei volontari che inizia dal primo mattino con la programmazione della giornata nei minimi dettagli, in modo da assicurare un servizio di qualità ai bambini ma soprattutto alle famiglie. Alle 12,40 parte il giro del servizio navetta – attualmente attivo per le scuole elementari e medie di Montegrillo, per le elementari di Santa Lucia e per le medie di Elce anche se è già in programma un ampliamento in altre scuole del comprensorio – che porta i bambini direttamente in oratorio dove ad attenderli c’è un altro gruppo di volontari pronto a “sporzionare” il cibo del catering e servire il pranzo ai bambini. Con le attività del pomeriggio prosegue l’impegno dei volontari tra laboratori, giochi, aiuto compiti e merende. Alla realizzazione di una giornata in oratorio lavorano in media 15 volontari.

TANTI EVENTI PER TUTTI: Non sono solo i bambini ad essere coinvolti nelle attività dell’oratorio, “L’Astrolabio” infatti pensa a tutti e sono già pronti in programma tanti eventi (per citarne alcuni “StraNatale”, le cene con delitto, “Sotto le stelle con papà”)  e pellegrinaggi per tutte le età. Anche se da poco si è concluso il Natale, si pensa già all’estate. I volontari sono già al lavoro per la nona edizione del Gr.est – che quest’anno prevede la novità del pranzo con chiusura alle ore 16 – in cui sono coinvolti oltre 70 animatori e che negli anni passati ha visto la partecipazione di oltre 100 bambini in età 6-13 anni. L’estate continua poi con il Centro estivo che, per il quarto anno consecutivo, farà compagnia ai bambini fino all’inizio della scuola. Grazie al lavoro di una equipe di 15 educatori, negli anni il Centro Estivo de “L’Astrolabio”  ha visto la presenza di oltre 80 bambini dai 3 ai 10 anni.

Cinque anni importanti per l’ Oratorio e Circolo Anspi “L’Astrolabio” cresciuto molto sia nei numeri che nei servizi alla cittadinanza. Un progetto che è in continua evoluzione e che non intende fermarsi qui, ecco perché è sempre più importante la collaborazione e la disponibilità di chiunque possa e voglia dare una mano a far crescere questa struttura. “L’Astrolabio” è una realtà a cui sempre più famiglie si appoggiano per cercare aiuto e per trovare accoglienza ma soprattutto è un luogo di formazione e crescita per i bambini in un contesto educativo di ottima qualità.